Il Territorio

Oltre 800 chilometri di costa definiscono i contorni geografici della Puglia, regione lunga e stretta che si incunea dolcemente nel Mar Mediterraneo. Daunia e Alta Murgia, Bassa Murgia e Valle d'Itria, Salento. La Puglia si può suddividere in tre territori che individuano distretti vinicoli ben definiti e fortemente ancorati ai vitigni tipici che ne contraddistinguono le produzioni.

Un ampio panorama ampelografico differenzia la vitivinicoltura pugliese da quella delle altre regioni italiane e del Meridione. Caratterizzata da una spiccata mutevolezza del territorio - dalle vette montuose della Daunia alle coste sabbiose del Salento, passando per ampie e assolate zone collinari – la Puglia può contare su una grande varietà di terrori che si esprime in un ricco bouquet di profumi e di sapori senza uguali.

Agli autoctoni - ma anche ai numerosi vitigni nazionali ed internazionali che abitano ormai stabilmente le campagne della regione - il sole e la terra di Puglia donano spiccate doti di riconoscibilità e un’imponente struttura che, grazie alla passione e all’esperienza dei vignaioli pugliesi, si traduce in vini autentici, principalmente rossi, dal forte carattere identitario.

 

Sottocategorie

Nelle pagine successive sono riportate le descrizioni dei vitigni maggiormente utilizzati in Puglia, esse riguardano sia aspetti ampelografici che enologici, nonchè i tratti storici salienti. Si comincia  dai "maggiori" vale a dire i più diffusi e noti autoctoni a bacca rossa come il Negroamaro, il Nero di Troia e il Primitivo per proseguire via via fino alle varietà più rare che, in alcuni casi stanno vivendo una vera e propria riscoperta come il Sussumaniello e il Minutolo e in altri continuano ad essere oggetto di studi e sperimentazioni nonchè parte integrante di blend di qualità come l'Ottavianello o il Pampanuto. Le due sezioni: "a bacca bianca" e "a bacca rossa" si dividono a loro volta in "vitigni principali" e "vitigni minori" dove gli aggettivi principali e minori non danno  giudizi sulla qualità delle varietà di uva quanto piuttosto indicazioni sulla diffusione delle stesse. All'interno delle categorie, l'ordine seguito è quello alfabetico.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information