OTTAVIANELLO

Conosciuto in Francia con il nome di Cinsaut, di probabili origini campane (zona di Ottaviano in provincia di Napoli) sembra sia stato importato in Puglia dal marchese di Bugnano di San Vito dei Normanni (provincia di Brindisi) nella seconda metà del XIX secolo. Il grappolo è di medie dimensioni, forma piramidale, allungato, semplice e alquanto serrato. L'acino presenta una buccia pruinosa delicata di colore violetto. Oggi conserva un forte legame con il territorio del brindisino dove è uno dei vitigni principali della Dop Ostuni (sebbene poco diffusa) oltre a rientrare nei disciplinari di numerose Dop salentine nelle quali si presta bene ai blend con Negroamaro e Primitivo.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information