Il progetto adotta una vite a Calici di Stelle 2017


 

Il progetto “Adotta una vite” è nato in occasione di Vinitaly 2015, grazie al supporto della Regione Puglia, durante il quale la delegazione pugliese dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, guidata da Sabrina Soloperto, allora delegata regionale, ha deciso di richiamare l’attenzione sulla Puglia come culla delle massime espressioni della vitivinicoltura italiana promuovendo un messaggio di genuino amore per la propria terra attraverso la diffusione di una cultura volta alla cura e alla valorizzazione delle nostre risorse produttive.

“Adotta una Vite” prosegue durante i Vinitaly 2016 e 2017 con grande successo e riconoscibilità anche grazie ai media e a tutto il mondo della comunicazione social. Il progetto è legato ad un percorso, all’interno del Padiglione Puglia, tra gli stand delle produttrici associate, in un itinerario che guida i visitatori nelle degustazioni alla scoperta di vini e territori pugliesi. L’idea è quella di regalare delle barbatelle dei principali vitigni autoctoni pugliesi, confezionate in un astuccio con la descrizione dettagliata delle caratteristiche del vitigno e le indicazioni per piantarle e coltivarle fino ad ottenerne i frutti. Il progetto è anche rivolto al sociale in quanto già da due anni, all’interno della scatola la barbatella è confezionata dai ragazzi diversamente abili dell’associazione Arpuh onlus di Locorotondo. Lo slogan guida il pubblico ad “adottare” ed amare la piantina di vite “adottando” ed amando un vino di Puglia.

L'intento di trasmettere l’amore e la passione nel prendersi cura della pianta così come i vignaioli fanno quotidianamente con i propri vigneti, lo si vuole riproporre anche a Calici di Stelle che si terrà a Taranto il 10 agosto, grazie alla partnership con il Movimento Turismo del Vino Puglia. "Regalando le barbatelle vorremmo far conoscere anche in Puglia, e non solo a Verona durante l’importante manifestazione fieristica, il grande impegno nella promozione della cultura del vino pugliese intrapresa dalla nostra delegazione" dichiara Marianna Cardone, delegata regionale delle Donne del Vino.
L'occasione ideale sarà il momento dedicato all'approfondimento, con il seminario organizzato da MTV Puglia su Nero di Troia, Primitivo, Negroamaro, i principali vitigni autoctoni pugliesi, con un minicorso di degustazione, condotto da sommelier professionisti, all'interno del Castello. Al termine, sempre istruttivo, ma in chiave più curiosa e divertente, si svolgerà “A Prova di Naso”, con cui si potrà giocare con il proprio olfatto, cercando di individuare nel calice i sentori principali di Primitivo, Nero di Troia, Negroamaro. Quest’anno, a questa iniziativa potranno prendere parte anche i non vedenti, grazie alla presenza di materiali tradotti in braille. Obiettivo è quello di incoraggiare la conoscenza del vino in una categoria di persone che, sebbene svantaggiata dalla perdita della vista, risulta in questo settore avvantaggiata dallo sviluppo compensativo delle facoltà olfattive. Questa attività è realizzata in collaborazione con ANPVI Onlus (Associazione Nazionale Privi della Vista e Ipovedenti) e la casa editrice FaLvision.

Tutti i partecipanti non vedenti riceveranno in omaggio una barbatella di un vitigno autoctono pugliese, offerta dall’Associazione Le Donne del Vino, nell’ambito del loro progetto “Adotta una Vite”, come simbolico incentivo a coltivare la passione e la conoscenza del vino; in più, i partecipanti che abbineranno correttamente i sentori a quest’ultimo, si aggiudicheranno una fornitura di vini offerta dai produttori soci del Movimento Turismo Vino.

itinerari di puglia
docg, dop, igp puglia

Cerca

I più letti

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information