BOMBINO NERO

È un autoctono pugliese coltivato esclusivamente in questa regione. Di origine incerta, è presente in Puglia sicuramente in epoca precedente al bollettino ampelografico del 1875. Il nome potrebbe derivare o dalla forma del grappolo, compatto con due ali, che per alcuni osservatori del passato ricorda la forma di un bambino con le braccia distese oppure da “buonvino” in quanto capace di dare costanti produzioni e soprattutto un'elevata resa in mosto.
Con acini di colore blu dotati di una buccia sottile, il Bombino nero ha una maturazione tardiva e mai completa all'interno del grappolo, che presenta diversi acini addirittura non pigmentati che, di conseguenza, si caratterizzano per alta acidità e bassa concentrazione zuccherina. Questa particolarità del vitigno lo rende perfetto per la produzione di vini rosati. Diffuso maggiormente nel nord della Puglia, dal 2011 è protagonista dell'omonima Docg “Castel del Monte - Bombino nero”. 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy - We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information